19 Agosto 2019
Home / Verbale n. 8 del 8 maggio 2012

Verbale n. 8 del 8 maggio 2012

VERBALE N. 8

L’anno duemiladodici addì 8 del mese di maggio alle ore 21,00, presso la sede di Via San Marco n. 27, convocato con avviso prot. N. 821/12/AP/mcd in data 23 aprile 2012, si è riunito il Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Piacenza, per discutere il seguente

Ordine del Giorno

1. Nuova bozza di regolamento della formazione in MNC e requisiti minimi uniformi per l’iscrizione nei registi dei professionisti esperti in MNC presso gli Ordini

2. Valutazione della proposta di implementazione delle competenze della professione infermieristica

3. Proposta di deliberazione relativa alle modalità di riscossione da parte della FNOMCeO delle quote di propria competenza degli Ordini provinciali

4. Modalità di erogazione dei rimborsi e gettoni di partecipazione alle riunioni degli organi istituzionali

5. Presentazione dei nuovi ruoli e compiti degli Ordini professionali nel sistema ECM

6. Considerazioni in merito allo sviluppo della vicenda ENPAM

Alle ore 21,00 sono presenti:

1. Dott. Augusto Pagani Presidente

2. Dott.ssa Anna Maria Greco Vice Presidente

3. Dott. Andrea Tagliaferri Segretario

4. Prof. Mauro Gandolfini Tesoriere

5. Dott. Giovanni Bossalini Consigliere

6. Dott.ssa Patrizia Gandolfi Consigliere

7. Dott.ssa Carolina Prati Consigliere

8. Dott. Alessandro Sacchelli Consigliere

9. Dott. Enrico Sverzellati Consigliere

10. Dott. Stefano Pavesi Consigliere

11. Dott. Paolo Generali Consigliere

Sono presenti in qualità di Revisori dei Conti i Dottori Stefano Dughetti e Corrado Fragnito.

Assenti giustificati i Dottori Paolo Bordignon e Marco Zanetti.

Apre la seduta e ne assume la Presidenza il Dott. Augusto Pagani, il quale, riscontrata la validità della riunione per il numero legale dei presenti, invita ad esaminare gli argomenti posti all’ordine del giorno.

1. NUOVA BOZZA DI REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE IN MNC E REQUISITI MINIMI UNIFORMI PER L’ISCRIZIONE NEI REGISTRI DEI PROFESSIONISTI ESPERTI IN MNC PRESSO GLI ORDINI

Il dott. Stefano Pavesi relaziona il Consiglio Direttivo in merito al documento della FNOMCeO che è stato discusso con la Commissione Medicine e Pratiche non Convenzionali di questo Ordine il 7 maggio u.s.

Il Consiglio Direttivo considera piuttosto complesso il processo proposto nella bozza, soprattutto finalizzato alla legalizzazione delle Scuole di formazione, e senza garanzia di migliorarne la qualità.Delega pertanto il Presidente a rappresentare al prossimo consiglio della FNOMCeO tali considerazioni, e la proposta di prevedere corsi di laurea e di specializzazione e master universitari, con la stessa dignità ed organizzazione delle altre specialità mediche.

2. VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA DI IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPETENZE DELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA

Si discute della bozza presentata dal Tavolo di lavoro Regioni-Ministero che concerne l’evoluzione della professione infermieristica.

Il Consiglio Direttivo valuta tale bozza finalizzata ad un aumento della autonomia dell’infermiere soprattutto in ambito manageriale. Si ritiene che la collaborazione e la integrazione siano una necessità che deve essere compresa, accettata e regolata, prevedendo compiti e responsabilità distinte, eponendo limiti alla autonomia della figura professionale dell’infermiere, che deve comunque limitarsi alla attività assistenziale.

3. PROPOSTA DI DELIBERAZIONE RELATIVA ALLE MODALITA’ DI RISCOSSIONE DA PARTE DELLA FNOMCeO DELLE QUOTE DI PROPRIA COMPETENZA DEGLI ORDINI PROVINCIALI

Il Consiglio Direttivo ne prende atto

4. MODALITA’ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI E GETTONI DI PARTECIPAZIONE ALLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI

Il Consiglio Direttivo ne prende atto.

5. PRESENTAZIONE DEI NUOVI RUOLI E COMPITI DEGLI ORDINI PROFESSIONALI NEL SISTEMA ECM

Il documento prevede un notevole aumento dei compiti e delle responsabilità degli OMCeO Provinciali per quanto si riferisce alla certificazione, al controllo ed alle sanzioni in ambito ECM, che potrebbe creare difficoltà organizzative per la particolare complessità e mole di lavoro. Il Consiglio Direttivo ritiene che il ruolo della FNOMCeO dovrebbe riguardare anche e soprattutto un intervento nella programmazione della formazione pre laurea e post laurea, intervenendo anche nella fase di programmazione degli accessi alle Facoltà di Medicina e alle Scuole di Specializzazione, per adeguare il numero dei medici e degli specialisti alle esigenze della società.

6. CONSIDERAZIONI IN MERITO ALLO SVILUPPO DELLA VICENDA ENPAM

Il Presidente informa il Consiglio Direttivo sulla situazione verificatasi all’ENPAM, sia per quel che riguarda l’autosospensione di Parodi dalla Presidenza, sia per quel che riguarda le modifiche approvate dalla stessa ENPAM, volte al raggiungimento della solidità e solvibilità finanziaria per un periodo di 50 anni, come imposto dalle leggi vigenti. Si dà lettura della relazione del Dott. Alberto Oliveti, vice Presidente vicario dell’ENPAM, al Consiglio Nazionale FNOMCeO del 23 marzo 2012. Il Consiglio Direttivo dopo approfondita discussione decide di chiedere al Presidente, dott. Bianco, se abbia ulteriori e più aggiornate informazioni riguardo la evoluzione dei fatti, in particolare per quanto si riferisce alla risposta del Ministero sulle modifiche al Regolamento ENPAM approvate il 24 aprile scorso.

7. VARIE ED EVENTUALI

E’ fissata la prossima riunione di Consiglio per il giorno 15 maggio 2012 alle ore 21,00.

Alle ore 23,35 del giorno 8 maggio 2012 null’altro essendovi a deliberare la seduta è tolta.

IL SEGRETARIO    IL PRESIDENTE

Forse cercavi

Il business delle cause ai medici, il paziente spende ma perde sempre

Da La Verità del 12 agosto 2019, a firma di Alessia Pedrielli