22 Agosto 2019
Home / News / “Origine e sviluppo del cosiddetto caso Stamina”, la relazione dell’indagine conoscitiva del Senato

“Origine e sviluppo del cosiddetto caso Stamina”, la relazione dell’indagine conoscitiva del Senato

Pubblichiamo il testo della relazione finale, frutto dell’indagine conoscitiva promossa dal Senato, su “Origine e sviluppo del cosiddetto caso Stamina”. Il testo, che alleghiamo integralmente, è stato inviato al Presidente di OMCeO Piacenza Augusto Pagani dalla Senatrice Prof Elena Cattaneo. L’ultimo no a Stamina. lo ricordiamo, è arrivato pochi giorni fa quando la Cassazione ha bocciato tale metodo definendolo privo di validità scientifica e non scevro di potenziali rischi per la salute

LA LETTERA – “Il documento – scrive la Senatrice Cattaneo nella sua lettera al Presidente Pagani – riassume più di sette mesi di audizioni e analisi documentali relative ad una delle vicende a carattere medico sanitario più oscure degli ultimi decenni”.  

“Il preteso metodo Stamina ha finito con l’interessare ed investire della sua presunta efficacia l’intero apparato statuale spaziando dal potere esecutivo, a quello legislativo fino a quello giudiziario (in sede, civile, amministrativa e penale), coinvolgendo la comunità scientifica nazionale ed internazionale, investendo con particolare intensità la sensibilità e l’emotività dei cittadini-spettatori e, soprattutto, ingenerando enormi aspettative taumaturgiche in migliaia di malati e loro familiari”.

“Dalle audizioni, che potrà trovare in forma integrale qui, emerge quanto sia essenziale la corretta e scrupolosa applicazione della deontologia medica. Questa considerazione mi porta a riflettere sulla necessità che quanti, come Lei, sono in prima fila nel presidiare e promuovere la cultura deontologica della professione siano il più possibile informati ed edotti delle circostanze della vicenda perché nulla di quanto accaduto abbia a ripetersi; in questo senso confido che voglia inviare e diffondere il documento a tutti i membri del Consiglio da Lei Presieduto e valutarne la diffusione, nelle modalità che riterrà più opportune, a tutti i medici della Provincia”.

“L’indagine conoscitiva si conclude con dieci profili di possibili iniziative da adottarsi su vari fronti, da quello legislativo a quello della comunicazione. Al riguardo ogni spunto, commento e integrazione di queste proposte sarà prezioso per la successiva elaborazione parlamentare che, nei prossimi mesi, sicuramente affronteremo”.

“Della relazione è parte integrante una sintesi cronologica di essenziali informazioni riguardanti la ricerca sulle cellule staminali, la regolamentazione dei trattamenti con farmaci e cellule, posta in apertura del primo capitolo e una sintesi dello Stato di avanzamento della medicina rigenerativa oggi, riportata in appendice. Questa documentazione vuole essere un tentativo di corrispondere, compatibilmente con la natura e funzione del documento, alle richieste dei malati e dei loro familiari di conoscere le concrete prospettive di ricerca e cura verso cui, nel breve periodo, si stanno orientando gli sforzi della comunità scientifica che quotidianamente esplora le frontiere della medicina rigenerativa”.

La relazione finale

Forse cercavi

Collaborazione interprofessionale per migliori servizi, la FNOMCeO “Estendere iniziativa piacentina alle altre Federazioni sanitarie”

Ha trovato apprezzamento e riconoscimento anche in ambito nazionale l’iniziativa piacentina che ha portato nelle …