12 Agosto 2022

Defibrillatori nei luoghi pubblici, approvata la legge

La Commissione Affari sociali della Camera dei deputati nella seduta in sede legislativa del 28 luglio 2021 con votazione nominale, ha approvato in via definitiva la proposta di legge recante “Disposizioni in materia di utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici” (IL TESTO).

Il testo del provvedimento – al quale ha contribuito attivamente anche la dottoressa piacentina Daniela Aschieri, presidente di Progetto Vita – si pone come obiettivo la progressiva diffusione dei defibrillatori semiautomatici ed automatici esterni (DAE) in una serie di luoghi espressamente indicati, vale a dire “presso le sedi delle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, in cui siano impiegati almeno quindici dipendenti e che abbiano servizi aperti al pubblico”,  degli aeroporti, delle stazioni ferroviarie e dei porti, a bordo dei mezzi di trasporto aerei, ferroviari, marittimi e della navigazione interna e, comunque, presso i gestori di pubblici servizi nonché di servizi di trasporto extraurbano in concessione.

I DAE installati in luoghi pubblici dovranno essere collocati, ove possibile, “in teche accessibili al pubblico 24 ore su 24 e un’apposita segnaletica deve indicare la posizione del dispositivo in maniera ben visibile e univoca, secondo la codificazione internazionale corrente”. Dovranno inoltre essere registrati presso le centrali operative del sistema di emergenza sanitaria 118. Il testo prevede anche campagne di informazione e sensibilizzazione rivolte in particolare agli istituti di istruzione primaria e secondaria.

In allegato la comunicazione FNOMCeO con le disposizioni di maggiore interesse relative al progetto di legge

LA COMUNICAZIONE FNOMCeO

Forse cercavi

Chiarimenti su obbligo formativo ECM in materia di radioprotezione – Nota Ministero Salute

La FNOMCeO trasmette una nota del Ministero della Salute in riscontro alla richiesta formulata dalla …