6 Giugno 2020
Home / Comunicati FNOMCeO / Prescrizioni di medicinali contenenti sostanze stupefacenti o psicotrope con ricetta dematerializzata – La NOTA Mef-Salute

Prescrizioni di medicinali contenenti sostanze stupefacenti o psicotrope con ricetta dematerializzata – La NOTA Mef-Salute

La FNOMCeO informa della nota congiunta Ministero dell’Economia e delle Finanze e Ministero della Salute (in allegato) concernente “Prescrizioni di medicinali contenenti sostanze stupefacenti o psicotrope con ricetta dematerializzata”.

La nota – spiega la Federazione – chiarisce che, con riferimento alle procedure di prescrizione delle sostanze stupefacenti o psicotrope da parte dei medici, inclusi i medici che operano per il Servizio di assistenza sanitaria ai naviganti e aeronaviganti (SASN), le procedure di dematerializzazione sono le medesime di cui al DM 2/11/2011, e avvengono attraverso:

–  il rilascio del Numero di ricetta elettronica (NRE) tramite il SAC (anche tramite SAR);

–  il rilascio del promemoria della ricetta al paziente, anche tramite i canali alternativi di cui all’art. 3-bis del medesimo DM 2/11/2011, nonché, per la fase emergenziale Covid-19, secondo quanto previsto dall’Ordinanza della Protezione Civile n. 651 del 19 marzo 2020, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 74 del 21 marzo 2020.

Restano ferme le modalità di erogazione dei farmaci a fronte della ricetta dematerializzata, secondo le medesime modalità di cui al DM 2/11/2011. 
Con riferimento alla tempistica di attuazione della dematerializzazione delle ricette dei farmaci stupefacenti, l’avvio delle procedure dovrà essere convenuto con ciascuna Regione/PA.

LA NOTA CONGIUNTA

APPENDICI

Forse cercavi

Aifa – Sospensione autorizzazione all’utilizzo di idrossiclorochina nel trattamento del Covid-19 al di fuori degli studi clinici

“Nella giornata del 26 maggio, AIFA ha comunicato sul proprio sito che nuove evidenze cliniche …