24 settembre 2018
Home / Comunicati FNOMCeO / Nuovo regolamento privacy, Fnomceo-Cao chiedono chiarimenti al Garante

Nuovo regolamento privacy, Fnomceo-Cao chiedono chiarimenti al Garante

A partire dal 25 maggio 2018 è diventato pienamente efficace in tutti i Paesi membri il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, il Regolamento Europeo UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali, già in vigore dal 24 maggio 2016, con il quale vengono apportate importanti modifiche alla disciplina del trattamento dei dati personali.

Molte questioni – sottolinea la FNOMCeO – restano però poco chiare, anche perché il Legislatore italiano non ha provveduto ad emanare i propri Decreti. Comprendiamo la delicatezza del momento politico – commenta il presidente nazionale della Commissione Albo Odontoiatri, Raffaele Iandolo -, ma questo non aiuta a creare un clima di chiarezza e a dare certezze ai cittadini e ai professionisti. Penso ovviamente in particolare agli odontoiatri, che, nel nostro paese, sono ancora in gran parte liberi professionisti che lavorano in uno studio monoprofessionale”.

E per dare qualche certezza in più a medici e od odontoiatri, Iandolo, insieme al presidente della Federazione Filippo Anelli, ha preso carta e penna e ha scritto al Garante italiano della privacy, per chiedere un incontro su alcuni temi ancora controversi.

Ma i medici e gli odontoiatri, che esercitano la libera professione nel loro studio, in forma singola o associata, devono in tutti i casi dotarsi di un Responsabile della protezione dei dati, il famoso Dpo (data protection officer), un esperto indipendente ed esterno che vigili sull’applicazione del Gdpr? È questo l’interrogativo più grande che turba soprattutto gli Odontoiatri, anche in considerazione del pesante apparato sanzionatorio.

“La questione è dibattuta: negli studi monoprofessionali la figura del Dpo non sarebbe obbligatoria ma ‘fortemente raccomandata’ – continua Iandolo -. Proprio su questo punto verterà in particolare il nostro incontro con il presidente Soro, in modo da poter rispondere con certezza alle molte domande che si pongono i nostri professionisti”.

La Fnomceo ha chiesto anche di essere inserita nel ciclo di audizioni che si terranno, sulla materia, nelle Commissioni speciali per gli esami di atti di Governo di Camera e Senato.

La comunicazione FNOMCeO

Privacy, tutte le novità del GDPR per medici e ospedali spiegate dal Direttore FNOMCeO De Pascale

Privacy, decreto attuativo slitta ad agosto ma obblighi e sanzioni restano. Ecco i chiarimenti – Da Doctor33 del 26 maggio 2018

 

LA GUIDA – Il Garante per la privacy ha elaborato una prima Guida all’applicazione del Regolamento, che traccia un quadro generale delle principali innovazioni introdotte dalla normativa e fornisce indicazioni utili sulle prassi da seguire e gli adempimenti da attuare per dare corretta applicazione alla normativa. Il testo della Guida è articolato in sei sezioni tematiche ed è soggetto a integrazioni e modifiche alla luce dell’evoluzione della riflessione a livello nazionale ed europeo.

Il sito ufficiale del Garante per la protezione dei dati personali

Forse cercavi

Formazione medicina generale, annullato il test del 25 settembre

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana dell’11/09/2018, n. 72 – 4° serie speciale concorsi -, …