24 settembre 2018
Home / Comunicati FNOMCeO / Crediti ECM, la Commissione concede “proroga”. I criteri per il triennio 2017-2019

Crediti ECM, la Commissione concede “proroga”. I criteri per il triennio 2017-2019

Ci sarà tempo per tutto il 2017 per mettersi in pari con i crediti Ecm relativi al triennio 2014 – 2016, potendo acquisire sino al 50% del punteggio complessivo (150 crediti al netto di esoneri ed esenzioni).

A stabilirlo, la Commissione Nazionale per la Formazione Continua, che ha deliberato in tal senso nella riunione del 13 dicembre scorso.

Sempre in quell’occasione, la Commissione ha fissato i nuovi criteri per l’assegnazione dei crediti agli eventi da parte dei provider. Anche per il triennio 2017-2019, spiega una nota, saranno 150 i crediti da maturare, fatti salvi esoneri, esenzioni, ed eventuali altre riduzioni.

Meccanismo premiante per i professionisti che, nel precedente triennio, si siano dimostrati “virtuosi”: la Commissione ha infatti previsto una riduzione di 15 crediti per i sanitari che abbiano soddisfatto il proprio dossier formativo individuale, alla quale si sommano uno “sconto” di 30 crediti per coloro che abbiano acquisito tra 121 e 150 crediti o di 15 crediti se il punteggio si assesta tra 80 e 120.

LE INDICAZIONI PER IL TRIENNIO 2017-2019Nello specifico, con riferimento alla delibera della CNFC in materia di crediti formativi ECM l’art. 1 recante “Obbligo formativo triennio 2017-2019” prevede che: “1. L’obbligo formativo per il triennio 2017-2019 è pari a 150 crediti formativi fatte salve le decisioni della Commissione nazionale per la formazione continua in materia di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni.

2. I professionisti che nel precedente triennio (2014-2016) hanno compilato e soddisfatto il proprio dossier formativo individuale hanno diritto alla riduzione di 15 crediti dell’obbligo formativo nel presente triennio formativo (Determina della CNFC del 10 ottobre 2014).

3. I professionisti sanitari che nel precedente triennio (2014-2016) hanno acquisito un numero di crediti compreso tra 121 e 150 hanno diritto alla riduzione di 30 crediti dell’obbligo formativo nel triennio 2017 -2019. Coloro che hanno acquisito un numero di crediti compreso tra 80 e 120 hanno diritto alla riduzione di 15 crediti”.

Si rileva inoltre che all’art. 2 (Certificazione per il triennio 2017-2019) si prevede che il professionista sanitario possa richiedere al proprio Ordine provinciale l’attestato di partecipazione al programma ECM, contenente il numero di crediti conseguiti e il certificato di completo soddisfacimento dell’obbligo formativo nel caso in cui abbia acquisito i crediti previsti nel triennio nel rispetto delle norme e dei vincoli definiti dalla Commissione Nazionale per la formazione continua.

Partiranno intanto a gennaio i nuovi corsi Fad della Fnomceo, offerti gratuitamentea tutti i medici e gli odontoiatri tramite la piattaforma Fadinmed. Ad inaugurare la serie, un corso sulle Vaccinazioni.

Tutti i dettagli sulla piattaforma web: https://portale.fnomceo.it/fnomceo/showVoceMenu.2puntOT?id=112

 

La comunicazione FNOMCeO

La delibera CNFC per il triennio 2017-2019

La delibera con i criteri per l’assegnazione dei crediti alle attività ECM

Dossier Formativo – Delibera 4 novembre 2016

 

Forse cercavi

Pubblicità senza il nome del direttore sanitario, Consiglio di Stato conferma sospensione autorizzazione Centro odontoiatrico

Il Consiglio di Stato (sentenza n° 3467/2018, pubblicata l’8 giugno 2018) ha confermato la sospensione dell’autorizzazione …