16 luglio 2018
Home / Comunicati FNOMCeO / Cartelle di pagamento e obbligo PEC, la nota del Ministero dello Sviluppo Economico

Cartelle di pagamento e obbligo PEC, la nota del Ministero dello Sviluppo Economico

Pubblichiamo la nota inviata dal Ministero dello Sviluppo Economico alla FNOMCeO sull’applicazione delle disposizioni previste dall’art. 14 del D.Lgs. 159/2015, che ha introdotto una novità in tema di notificazione della cartella di pagamento.INIPEC small

In particolare, a partire dal 1° giugno 2016, per le società e i professionisti iscritti in albi o elenchi, l’Agente della Riscossione sarà obbligato a notificare la cartella di pagamento al destinatario esclusivamente utilizzando lo strumento informatico della posta elettronica certificata.

“E’ opportuno rimarcare – si legge nella nota – come sia appunto necessario che all’Agente della riscossione venga consentita la consultazione telematica e l’estrazione, anche in forma massiva, degli indirizzi di posta di professionisti iscritti in albi o elenchi, risultanti dall’indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata (INI-PEC)”.

“Si deve rilevare – prosegue il testo – che ad oltre tre anni dall’istituzione presso il Ministero dell’indice nazionale degli indirizzi, nonchè dall’emanazione del decreto ministeriale con il quale sono state stabilite le regole secondo cui ordini e collegi dovevano alimentare, con cadenza prima mensile e poi quotidiana, l’indice medesimo, si riscontra a tutt’oggi un’incompleta adesione da parte di taluni di essi all’obbligo in questione”.

Il Ministero invita quindi ordini e collegi a corrispondere all’implementazione del servizio INI-PEC secondo le forme previste dalla legge e dal decreto ministeriale attuativo.

“La Federazione – precisa la FNOMCeO – ha proceduto, per conto degli Ordini provinciali che hanno formulato espressa delega, ad automatizzare il processo di aggiornamento con cadenza quotidiana, dell’invio dei dati degli indirizzi PEC dei professionisti iscritti all’Albo risultanti dal flusso informatico (Progetto FNOMCeO-ENPAM) acquisiti nel Database nazionale”.

Leggi la nota

 

Forse cercavi

Nuovo regolamento privacy, Fnomceo-Cao chiedono chiarimenti al Garante

A partire dal 25 maggio 2018 è diventato pienamente efficace in tutti i Paesi membri il …